Variante Omicron, tra chi circola e dove corre di più

·1 minuto per la lettura

"Finora la variante Omicron" di Sars-CoV-2 "è stata trasmessa principalmente tra adulti fra i 20 e i 30 anni, diffondendosi inizialmente nelle grandi città e in cluster legati a riunioni sociali e lavorative". Lo spiega Hans Kluge, direttore dell'Ufficio regionale dell'Organizzazione mondiale della sanità per l'Europa, in una dichiarazione diffusa oggi in cui fa il punto sul nuovo mutante del coronavirus pandemico e sui sintomi.

"Non sappiamo ancora se Omicron causa una malattia più grave rispetto alla variante Delta", precisa, evidenziando comunque che, "sulla base dei primi casi di Omicron segnalati a Oms Europa, l'89% delle persone contagiate ha riportato sintomi comuni di Covid-19: tosse, mal di gola, febbre".

Kluge tiene comunque a sottolineare una nota positiva: "Le prime prove - conferma - supportano l'ipotesi che i vaccini anti-Covid continuino a fare il loro lavoro" contro le forme gravi di malattia "e a salvare vite umane".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli