Variante sudafricana, quanto è veloce: nuova scoperta cambia tutto

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Variante sudafricana, quanto è veloce: nuova scoperta cambia tutto (Photo by HENNING BAGGER/Ritzau Scanpix/AFP via Getty Images)
Variante sudafricana, quanto è veloce: nuova scoperta cambia tutto (Photo by HENNING BAGGER/Ritzau Scanpix/AFP via Getty Images)

La variante sudafricana del coronavirus, secondo le ultime ricerche, si propaga a un tasso più veloce del 50%. Gli anticorpi naturali, inoltre, risultano meno efficaci ma questa variante non causa una malattia più grave.

"Esistono limiti a quel che possiamo vedere in laboratorio, così dobbiamo aspettare i dati clinici per comprendere il grado di resistenza al vaccino di questa variante", ha spoiegato la professoressa Penny More dell'Istituto nazionale di malattie infettive (Nicd).

GUARDA ANCHE - La variante brasiliana del coronavirus rischia di fare una strage

Nonostante il virus "si stia adattando a noi", secondo gli scienziati "questo non significa che i vaccini non funzioneranno" contro il Covid-19, perché i vaccini sono complessi e possono creare molti tipi di immunità. Dai dati raccolti finora è emerso anche che la nuova variante sudafricana - chiamata 501Y.V2 - non è accompagnata da una maggiore mortalità, anche se una maggiore pressione sul sistema sanitario può essere all'origine di un maggior numero di decessi.

"I tassi di mortalità più elevati riflettono probabilmente una maggiore pressione sul sistema sanitario. Anche se ci sono più morti nella seconda ondata, non c'è differenza tra i tassi di mortalità della prima e della seconda ondata", ha detto la dottoressa Waasila Jassat. I ricercatori, infine, hanno anche evidenziato l'importanza di studiare il virus geneticamente, che ha permesso loro "di identificare questa variante così rapidamente".

GUARDA ANCHE - Arcuri: “Coinvolgeremo medici di base”