Vaticano, in Colombia incontro Vescovi dedicato a migranti

Cro-Mpd

Città del Vaticano, 1 feb. (askanews) - Nei giorni 30 e 31 gennaio 2020, a Cúcuta in Colombia, si è svolto l'incontro dei vescovi delle diocesi di frontiera tra Colombia e Venezuela intitolato "Caridad en la frontera". L'evento, promosso e organizzato dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale e dalla Sezione Migranti e Rifugiati, in collaborazione con la diocesi di Cúcuta, ha voluto manifestare . Sottolinea una nota della santa sede - la sollecitudine del Santo Padre per le situazioni migratorie di frontiera e mettere in sinergia le attività caritative a favore delle persone più deboli e vulnerabili in questa regione. All'incontro hanno partecipato i Nunzi Apostolici, i rappresentanti delle Conferenze Episcopali della Colombia e del Venezuela, il CELAM, i Vescovi delle diocesi sulla frontiera VenezuelaColombia, i rappresentanti di Cáritas Colombia, Cáritas Venezuela, Caritas Internationalis e della Commissione Cattolica Internazionale per le Migrazioni.

Le sessioni di lavoro del primo giorno si sono concentrate nell'analisi delle sfide pastorali poste dagli ingenti flussi di mobilità umana tra i due paesi, particolarmente visibili nelle zone di frontiera. I vescovi convenuti hanno condiviso i risultati delle risposte caritative che si sono prodotte nelle loro diocesi di frontiere, manifestazione concreta dell'amore materno della Chiesa verso tutti i suoi figli. Nel secondo giorno i partecipanti hanno identificato una serie di possibili collaborazioni interdiocesane transnazionali che possano favorire una maggiore efficacia degli sforzi prodotti fino a questo momento. L'incontro si è concluso con un rinnovato impegno da parte di tutti ad assistere spiritualmente e materialmente tanto i migranti quanto le comunità locali che sperimentano le medesime vulnerabilità.