Vaticano dimette da stato clericale "papa" di setta in Benin

Ska

Citt del Vaticano, 17 giu. (askanews) - La conferenza episcopale del Benin, in Africa, ha reso noto che la congregazione vaticana per la Dottrina della fede ha recentemente dimesso dallo stato clericale un prete ed esorcista divenuto "papa" di una setta.

"La Chiesa madre e maestra", ha detto padre Fulgence Mehouenou, canonista, citato da La Croix international. "La salvezza delle anime la sua legge suprema. Per questo motivo la Chiesa usa pazienza, misericordia e pene graduali nella speranza che il figliol prodigo torni a casa".

Non stato il caso del sacerdote in questione, Mathias Vigan, nominato nel 2010 "papa" della "Chiesa cattolica privata di Banam", una setta creata da una ragazza che si autoprocalamata Dio.

"Prima della lettera che notifica la sanzione della perdita dello stato clericale a padre Mathias Vigan", spiega padre Mehouenou, "c' stato da parte del vescovo di Abomey un avvertimento il 4 giugno 2010 davanti al collegio dei consultori per la diocesi di Bohicon, una istruzione del 20 gennaio 2011, la sospensione a divinis del 21 ottobre 2011 e infine la scomunica latae sententiae del 25 gennaio 2013". Di fronte alla renitenza del sacerdote scismatico, ora arrivata la pena canonica pi grave e irreversibile.