Vaticano, il neoministro delle finanze: assolutamente sorpreso

Ska

Città del Vaticano, 14 nov. (askanews) - "Sorpresa è stata la parola usata quando sono stato chiamato dal Mozambico a Roma per essere delegato del padre Generale. Per questo nuovo servizio dovrei cercare un'altra parola, perché non era in alcun modo nel mio campo di possibilità". Il gesuita spagnolo Juan Antonio Guerrero, nominato oggi dal Papa prefetto della Segreteria per l'Economia, racconta a Vatican News la sua inattesa nomina. "E' stato qualcosa di assolutamente inaspettato. All'inizio mi ha spaventato e sono rimasto parecchio stordito. Ma lo accolgo con umiltà, con fiducia nel Signore e nella squadra che sta già lavorando della Segreteria per l'Economia. Da parte mia, collaborerò al servizio di questa missione offrendo il meglio di me".

"Personalmente, sembra che tutto cambi nella mia vita, ma in realtà non cambia quasi nulla", afferma padre Guerrero. "Alla fine facciamo sempre lo stesso: 'una cosa sola', cercare di stare con il Signore, ringraziando tanto per il bene ricevuto e mettendo tutto ciò che siamo e abbiamo al Suo servizio e a quello della Sua Chiesa. Ovviamente, sono una persona che viene da fuori della Curia Romana ed entra in un mondo nuovo. Avrò bisogno di un po' di tempo per adattarmi e imparare, per conoscere e familiarizzare con le persone, con le procedure, con le relazioni con altri Dicasteri, ecc. E lo farò con dedizione piena al compito che mi è stato affidato".