Vaticano, il nuovo ministro delle finanze non sarà vescovo

Ska

Città del Vaticano, 14 nov. (askanews) - Non sarà ordinato vescovo il nuovo prefetto della Segreteria per l'economia in Vaticano, padre Juan Antonio Guerrero, ma rimarrà semplice gesuita. Il preposito generale dei gesuiti, padre Arturo Sosa, riporta Vatican News, ha espresso la gioia della Compagnia di Gesù e la sua disponibilità per il servizio al Santo Padre e alla Santa Sede. "Quando mi è giunta la richiesta del Santo Padre, l'ho accolta con apertura e disponibilità". Padre Sosa, ha chiesto a Sua Santità che questa nomina non venisse associata all'episcopato, in modo che Padre Guerrero possa tornare, dopo aver finito il suo servizio, alla sua normale vita di Gesuita. "Ringrazio il Santo Padre che mi concede di svolgere questa missione come gesuita, in modo che io possa continuare a esserlo anche quando questo servizio terminerà", commenta da parte sua padre Guerrero. "Per affrontare questo compito mi aiuta sapermi Corpo di Cristo, in cui ci sono altre persone, membri, che si dedicano al sostegno spirituale e di fede delle persone e delle comunità, o sono presenti nelle crepe e nelle ferite di questa umanità, cercando di costruire ponti e guarigione, in modo che collaborino più esplicitamente e visibilmente con la Missione di Cristo, con la quale tutti collaboriamo".