Vaticano: offerta per i sacramenti non una tassa da esigere

Ska

Roma, 20 lug. (askanews) - Quella per la celebrazione dei sacramenti "un'offerta che, per sua natura, deve essere un atto libero da parte dell'offerente, lasciato alla sua coscienza e al suo senso di responsabilit ecclesiale, non un 'prezzo da pagare' o una 'tassa da esigere', come se si trattasse di una sorta di 'imposta sui sacramenti'". Lo ribadisce la congregazione vaticana del Clero in una nuova istruzione "La conversione pastorale della comunit parrocchiale al servizio della missione evangelizzatrice della Chiesa" pubblicata oggi.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.