Vaticano-Vietnam: relazioni positive che saranno rafforzate

Gtu

Roma, 23 ago. (askanews) - Tra Vaticano e Vietnam intercorrono "relazioni positive che saranno ulteriormente rafforzate", con contatti anche ad alto livello, in vista anche "dello stabilimento al più presto dell'officio del rappresentante pontificio residente in Vietnam": lo rende noto il Vaticano in un comunicato sull'VIII Incontro del Gruppo di lavoro congiunto tra il Vietnam e la Santa Sede, che si è tenuto il 21 e 22 agosto, in Vaticano. L'incontro è stato presieduto congiuntamente dal vice-ministro degli affari esteri, capo della delegazione vietnamita To Anh Dung, e monsignor Antoine Camilleri, sottosegretario per i rapporti con gli Stati, capo della delegazione della Santa Sede.

"Le due parti hanno avuto un approfondito scambio di vedute sui rapporti Vietnam-Santa Sede, compreso su questioni riguardanti la Chiesa cattolica in Vietnam", si legge nella nota, dove si sottolinea che "le due parti hanno preso atto con soddisfazione dei positivi sviluppi dei rapporti bilaterali in questi ultimi anni", specialmente i frequenti contatti dopo il settimo incontro del gruppo di lavoro congiunto tra il Vietnam e la Santa Sede, che ha avuto luogo ad Hanoi nel mese di dicembre 2018, e le consultazioni tra il gruppo di lavoro interdicasteriale del Vietnam con l'arcivescovo Marek Zalewski, rappresentante pontificio non residente.(Segue)