Vccini, Azione: in Lombardia problema è carenza personale medico

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 feb. (askanews) - "Bertolaso ha parlato di vaccinazione h24 per poter immunizzare la regione prima delle ferie estive portando come unico esempio di ostacolo solo la carenza di dosi in caso ci fossero problemi con le consegne, ma sa bene che il tema è anche un altro. Il reale problema resta quello del personale, che manca e che purtroppo non risponde all'appello, probabilmente per un aspetto economico, di poca chiarezza e di scarsa comunicazione". Lo afferma il consigliere regionale lombardo di Azione Niccolò Carretta, che promette di porre il tema anche in Commissione Sanità: "Chiederò all'assessore Moratti quali siano state, finora, le azioni messe in campo per incentivare, attivare e avvicinare il personale medico utile allo scopo di somministrare dosi".

Regione Lombardia - ha concluso Carretta - dovrebbe farsi parte attiva affinché passi presto il messaggio che l'operazione di vaccinazione massiva risiede all'interno di una fase storica e unica del nostro Paese, per coinvolgere anche moralmente gli operatori che ancora non sono scesi in campo. Ci sono anche migliaia di specializzandi pronti al cancelletto, ma per poterli utilizzare occorre un accordo, che ancora manca, nella conferenza Stato-Regioni, per garantire tutele, chiarezza e remunerazione".