De Vecchis (Lega): parole chef Rubio inaccettabili, chieda scusa

Red

Roma, 12 set. (askanews) - "Ancora una volta, chef Rubio non fa notizia per il suo mestiere di intrattenitore televisivo o per performance culinarie, ma per le sue dichiarazioni sconsiderate. Dopo aver attaccato ripetutamente Salvini e istigato alla violenza contro i sovranisti, le sue parole contro l'operato della Polizia e delle Forze dell'Ordine sono inaccettabili, offensive verso chi indossa una divisa per prestare servizio per il proprio Paese e verso tutti gli italiani". Lo dichiara in una nota William De Vecchis, senatore della Lega, commentando un tweet di chef Rubio a proposito della manifestazione di FdI e Lega contro il governo Conte2, lunedì a Roma, in cui chef Rubio attaccava le forze dell'ordine per non aver schedato i manifestanti.

"Si possono avere idee politiche differenti, ma gli insulti e i commenti diffamatori non si possono tollerare: desidero esprimere solidarietà e vicinanza alle Forze dell'Ordine e di Polizia. Chef Rubio rifletta prima di twittare, chieda scusa e porti rispetto a chi lavora tutti i giorni per servire lo Stato e garantire la sicurezza di tutti noi, compresa la sua", conclude De Vecchis.