'Veganismo è come una religione', la sentenza storica

webinfo@adnkronos.com

Il veganismo è una convinzione filosofica e come tale è protetto dall'Equality Act 2010. I vegani, pertanto, non possono essere discriminati per la loro condotta. Lo ha stabilito Robin Postle, giudice del tribunale del lavoro di Norwich, esprimendosi sul contenzioso che ha coinvolto Jordi Casamitjana. L'uomo, 55enne dipendente di un'associazione schierata a tutela dei diritti degli animali, ha scoperto che la compagnia investiva una quota del fondo pensione in una società che, tra le attività, contempla anche esperimenti sugli animali. Casamitjana ha stigmatizzato la linea del datore di lavoro e ha illustrato le proprie idee all'interno dell'azienda, informando i propri colleghi. A questo punto, secondo la ricostruzione della stampa britannica, è scattato il licenziamento. 

La decisione del giudice pone il veganismo quasi al livello della fede religiosa. Secondo l'Equality Act, infatti, è illegale discriminare o vessare lavoratori -o persone che cercano un impiego- sulla base delle convinzioni religiose e filosofiche.