Vegetariani e vegani: occhio alla salute delle ossa

L'aumento delle diete vegane e vegetariane è innegabile: sempre più persone si rivolgono ad alimenti di origine vegetale per la loro salute, per rispetto degli animali e per il pianeta.

Tuttavia in questi casi è essenziale mantenere le ossa sane e forti. Ecco perché ci sono molte opzioni tra cui scegliere: ristoranti senza carne che spuntano in tutto il mondo e nuovi marchi ad alto contenuto proteico che campeggiano nelle corsie degli alimentari.

Con l'aumentare della consapevolezza degli effetti ambientali disastrosi derivanti dal consumo di carne, e dei potenziali vantaggi per la salute che ne derivano, alcuni resistono a sperimentare una dieta vegetariana perché temono che al loro organismo manchino i nutrienti vitali.

Tuttavia, la ricerca ha rivelato che, sebbene i vegetariani e i vegani abbiano in genere una densità minerale ossea (BMD) inferiore rispetto a chi consuma carne, una dieta a base vegetale può ridurre il rischio di sviluppare malattie come il cancro, l'ipertensione, il colesterolo e il diabete di tipo 2.

L'osteoporosi è una malattia cronica molto diffusa, legata al declino della BMD e della forza delle ossa, che aumenta la vulnerabilità a fratture e rotture. È stato dimostrato che le diete a base vegetale contengono livelli inferiori di calcio, vitamina D, vitamina B-12, proteine e acidi grassi, che sono fondamentali per preservare la salute delle ossa.

Fortunatamente, con una certa preparazione, una scelta oculata dei prodotti o l'aggiunta di integratori, è possibile garantire il soddisfacimento del fabbisogno giornaliero di calcio. I vegani che non consumano latticini possono ricavare il calcio da altre fonti, mentre i vegetariani che consumano comunque prodotti lattiero-caseari possono ricavarlo soprattutto da alimenti come yogurt, formaggio e latte.

Garantire la salute delle ossa è una priorità per tutti noi, indipendentemente dalle scelte alimentari. Dobbiamo tenere presente l'apporto di calcio suggerito e adottare le misure necessarie per mantenere le nostre ossa forti e sane. I vegani hanno a disposizione una serie di fonti per assumere la quantità giornaliera raccomandata, come le verdure a foglia scura (broccoli, cavoli, cavolo), le bevande di soia, riso e avena fortificate, il tofu arricchito di calcio, i semi di chia, le arance, le mandorle, la frutta secca (uvetta, prugne secche, albicocche), i semi di sesamo e il tahini, i legumi e il pane integrale arricchito di calcio.

Se siete preoccupati per la vostra dieta, parlate con il vostro medico e rivolgetevi a un dietologo.