Vela: Pelaschier, 'c'è rabbia, si fa durissima per Luna Rossa ma ragazzi preparati alle sfide'

·2 minuto per la lettura
Vela: Pelaschier, 'c'è rabbia, si fa durissima per Luna Rossa ma ragazzi preparati alle sfide'
Vela: Pelaschier, 'c'è rabbia, si fa durissima per Luna Rossa ma ragazzi preparati alle sfide'

Roma, 15 mar. (Adnkronos) – "C'è rabbia ovviamente, poteva essere un'altra storia, dispiace enormemente, adesso si fa durissima, bisogna cercare di andare subito sul 5-5, sarà una lotta all'ultimo sangue. Certo che dare un vantaggio ad un team come New Zealand rende le cose difficili, ma i ragazzi sono preparati alle sfide, anche ad assorbire la sconfitta e reagire. Si può discutere il fatto tecnico, se anche in queste condizioni di poco vento Team New Zealand sembra leggermente superiore. Più volte Luna Rossa ha avuto difficoltà a tenerla". E' il commento di Mauro Pelaschier, storico timoniere di Azzurra all'Adnkronos sulle due regate 7 e 8, della finale di America's Cup disputate ad Auckland con il doppio successo dei Kiwi che ora sono avanti 5-3 su Luna Rossa nella serie.

"Nella prima regata ha cambiato pensiero e invece di andare sulla boa di destra del cancello di poppa è andato su quella di sinistra. Quel cambio li ha rallentati. Nella seconda sono partiti benissimo, era più facile controllare, ma poi sono caduti dal volo per un vuoto di vento e da lì non c'è stato più niente da fare. Sono quelle cose che a volte succedono in mare, non capisci il perché e non c'è mai una risposta", ha aggiunto Pelaschier.

"Ho visto crescere New Zealand regata dopo regata perché le mancava lo scontro diretto ed hanno imparato veramente in fretta, hanno ancora il neo delle partenze dove Luna Rossa va meglio, e quello è un punto a nostro favore, anche se le prestazioni sono leggermente a favore dei neozelandesi e questo non ci fa stare tranquilli. E' un momento difficile, non si può più sbagliare, bisogna tirarsi via la delusione e dare il tutto per tutto. New Zeland forse con il vantaggio farà meno forzature e bisognerà metterci il cuore, la tecnica e un po' di aggressività per fare la differenza", ha aggiunto il timoniere di Azzurra.