Vela: Ricci su America's Cup, 'sfida resta apertissima'

·1 minuto per la lettura
Vela: Ricci su America's Cup, 'sfida resta apertissima'
Vela: Ricci su America's Cup, 'sfida resta apertissima'

Roma, 15 mar. (Adnkronos) – "La sfida la vedo sicuramente ancora apertissima perché non c'è una supremazia di nessuno, col vento ballerino come velocità e direzione non si può dire che nessuno abbia sbagliato qualcosa. In gara 8 erano partiti quasi alla pari con una leggera supremazia di Luna Rossa poi sia noi che Team New Zealand hanno preso un buco di vento. Fortuna e sfortuna sono state alla pari". E' il commento all'Adnkronos dello skipper di Azzurra, Cino Ricci, alle due regate della finale di America's Cup disputate ad Auckland con il doppio successo dei Kiwi ora avanti 5-3 nella serie.

"Non ha sbagliato niente nessuno, quelli sopra le barche non sono solo bravissimi ma hanno una visione differente di quanto vediamo noi da fuori e prendono decisioni immediate -prosegue Ricci-. La vela non è matematica, ha a che fare col vento che non lo imprigiona nessuno e cambia quando vuole, non è giusto parlare di errori".

"La barca si è fermata perché il vento non c'era più, nella vela noi che siamo sopra la barca siamo passivi nei confronti della velocità se il vento non ce lo fa fare, non è come nell'automobilismo che per raggiungere chi ti sta davanti premi sull'acceleratore", conclude.