Veneti nel mondo, Zaia: nostro orgoglio, tenete viva l’identità

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Venezia, 30 set. (askanews) - "Grazie di cuore, siete l'orgoglio veneto perché ne tenete viva l'identità. Incontrarvi ci fa ben sperare, ci dà la carica. Oggi il Veneto è sotto i riflettori, abbiamo un grosso progetto che è quello dell'autonomia, ed è un progetto legato al tema identitario". Così il presidente della Regione del Veneto ha accolto per un saluto oggi a palazzo Balbi, assieme all'assessore regionale ai flussi migratori Cristiano Corazzari, la delegazione dei Veneti nel Mondo impegnata fino a domani nei lavori della Consulta dei Veneti nel mondo e del Meeting del Coordinamento dei giovani veneti e giovani oriundi veneti a Treviso.

"I Veneti sono andati in giro per il mondo come lavoratori - prosegue Zaia - ci sono state due grosse migrazioni, quella di fine Ottocento verso l'America latina e l'altra nel Secondo dopoguerra. Ci sono più Veneti fuori dal Veneto che qui nel territorio regionale. Mi auguro, dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, di tornare presto a farvi visita. Sono stati anni pesanti. Ora siamo pronti a raccogliere da voi nuove istanze e finanziare nuove iniziative soprattutto indirizzate ai giovani che sono il nostro futuro".