In Veneto 20.000 tamponi al giorno, acquistati 2 milioni di FFP3

In Veneto 20.000 tamponi al giorno, acquistati 2 milioni di FFP3

Roma, 23 mar. (askanews) – Il Veneto, terza regione con i numeri più alti per contagi di Covid-19 dopo Lombardia ed Emilia Romagna, ribadisce la linea dei “tamponi a tappeto”, ovviamente con alcune priorità: prima medici e infermieri, poi il personale delle case di cura e a seguire i test a campione. In due tre settimane – ha annunciato il presidente della Regione Luca Zaia nel corso del punto stampa alla Protezione civile di Marghera – arriveremo a 20.000 tamponi al giorno.

“Il Veneto con tutte le macchine a regime potrà arrivare a 20.000 tamponi al giorno tra 2 o 3 settimane”.

“Siamo preoccupati del fatto che non ne siamo ancora usciti, abbiamo al momento realizzato 64.000 tamponi in Veneto”, ha ricordato.

“Siamo convinti che questa sia la via e l’obiettivo è quello di uscirne con le ossa rotte il meno possibile”, ha sottolineato.

Il bollettino veneto del 23 marzo registra 5.500 positivi, 1.487 ricoveri, 281 dei quali in terapia intensiva e 192 decessi. Zaia ha poi rivelato:

“Posso anche dirvi che abbiamo finalmente trovato delle Ffp3, ne abbiamo trovati 2 milioni di pezzi”.

Dopo la donazione di 5 milioni di euro da parte di Ennio Doris (Mediolanum), il governatore leghista ha ringraziato la famiglia Polegato (Geox e Diadora) per la loro generosità nella battaglia contro il virus:

“Ringrazio Enrico Moretti Polegato di Diadora ed Mario Moretti Polegato di Geox per un milione di euro che è una grande donazione”, ha concluso Zaia.