Veneto, allarme smog a Venezia, Padova, Treviso e Vicenza -2-

Bnz

Venezia, 7 gen. (askanews) - Anche a Vicenza, dopo la comunicazione di Arpav, nel territorio comunale è scattato il livello di allerta arancione per il Pm10, secondo quanto previsto dal Nuovo Accordo di Programma che prevede l'adozione coordinata di misure per il miglioramento della qualità dell'aria nel Bacino Padano. In città, quindi, sono scattate le limitazioni aggiuntive alla circolazione dei veicoli privati diesel Euro 4, con controlli a partire da domani mercoledì 8 gennaio.

"Lo sforzo del Comune di Vicenza è massimo per contribuire all'abbattimento delle polveri sottili, i cui valori si sono impennati in tutta la pianura padana", sottolinea l'assessore con delega all'ambiente Simona Siotto, spiegando: "Accanto alle inevitabili restrizioni sulla circolazione dei mezzi più inquinanti, che invito tutti a rispettare, stiamo attivando incentivi all'utilizzo del trasporto pubblico, in collaborazione con la Provincia, e stiamo ricercando nuovi fondi per sostenere la sostituzione delle caldaie". "Ma - aggiunge l'assessore - ognuno deve fare la sua parte, adottando comportamenti virtuosi. Spegniamo sempre i motori dell'auto quando siamo in coda, conteniamo la temperatura nelle nostre case, verifichiamo l'efficientamento delle caldaie, teniamo chiuse le porte dei negozi. Mai come in questo caso l'impegno di tutti può davvero fare la differenza". Limitazioni alla circolazione delle auto anche a Padova dove le polveri sottili sono giunte oltre soglia per ben quattro giorni consecutivi.

E come ogni anno la polemica sui Panevin ha accompagnato l'aumento del Pm 10 in Veneto. Il tradizionale falò del 6 gennaio che si svolge in moltissime località del territorio regionale è stato messo sul banco degli imputati. A difendere la tradizione identitaria, però, ci ha pensato il presidente del Veneto, Luca Zaia :"Che respirare il fumo non faccia bene siamo d'accordo - ha sottolineato - dire che la tradizione è responsabile di tutti i mali, questo decisamente no. I medici hanno assolutamente ragione a dire che il fumo fa male, io cito medici che vengono ai Panevin".