Veneto: assessore Bottacin presenta Piano sicurezza Basso Piave -3-

Fdm

Venezia, 7 ott. (askanews) - "In Veneto esiste un 'prima' e un 'dopo' rispetto al concetto di sicurezza idraulica, - sottolinea ancora l'assessore regionale alla difesa del suolo - in questo passaggio storico l'amministrazione Zaia dà il via ad un approccio diverso dal passato nel rapporto col territorio, privilegiando le opere di difesa del suolo, come spesso ricorda anche l'autorevole professor D'Alpaos. Previsione e prevenzione sono strumenti decisivi per dare la risposta più efficace e con anticipo prepararsi agli eventi calamitosi. E il Veneto in tutto ciò è all'avanguardia, non solo a livello nazionale, ma pure europeo".

"Anche sul Piave ci siamo mossi su questa linea, - conclude Bottacin - ben consapevoli che il rischio zero non esiste e bisogna lavorare perché sia il minore possibile. Ne sono prova i 108 milioni di euro investiti dalla Regione su questo fiume negli ultimi anni, ma anche i lavori e le collaborazioni poste in essere con importanti enti tra cui, ad esempio, l'Università di Padova. Una linea sulla quale intendiamo proseguire, in particolare, a tutela dei territori rivieraschi".