Veneto, Ciset: "Esaltare connessione tra filiere per rilanciare il turismo"

·1 minuto per la lettura
featured 1523862
featured 1523862

Venezia, 7 ott. (Adnkronos/Labitalia) – Promuovere la trasversalità per connettere i servizi che stanno dietro al turismo. A fare le veci del padrone di casa al convegno sulla trasformazione del lavoro nel turismo veneto, promosso da Manageritalia Veneto, è stato Michele Tamma, docente di economia e gestione d’impresa, oltre che presidente del Centro internazionale di studi sull’economia turistica (Ciset) dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Tamma parte delle problematiche per sottolineare come il confronto produttivo sia necessario per far ripartire il settore, che va poi ad interconnettersi con altre filiere produttive: "Ragionando sulle problematiche, esaltate dalla crisi o nate ultimamente, emerge come sia diventata importante la trasversalità. La trasformazione è necessaria ma è altrettanto necessario parlarne in modo complessivo e quindi in modo trasversale attraverso i vari settori. Riconosciamo il peso del turismo attraverso i dati ma anche e soprattutto per come sia trasversale: se funziona il turismo vuol dire che ci sono dei servizi che funzionano".

"Appunto – sottolinea – la trasversalità è il bisogno di esaltare la connessione tra le diverse attività e, dal punto di vista manageriale, vuol dire diffondere le conoscenze e le competenze tra le persone che vengono apprese nei diversi settori in cui si lavora. Abbiamo fatto un sondaggio tra vari manager e i due elementi da cui ripartire, secondo le loro risposte, sono l’integrazione dei settori e le innovazioni di prodotto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli