Veneto, Donazzan: aggiornare figure e corsi professionali -3-

red/Rus

Roma, 8 ago. (askanews) - "Aggiornare l'offerta formativa di corsi e diplomi e avvicinarli alle richieste del mondo del lavoro è il primo intervento, indispensabile e indifferibile - sottolinea l'assessore - Ma bisogna lavorare anche su altri fronti, tra azioni immediate e piani di intervento di medio-lungo termine che tengano conto dei cambiamenti e degli scenari futuri del mercato del lavoro. Tra le azioni immediate rientrano le politiche abitative, quelle infrastrutturali e gli interventi che favoriscono mobilità dei lavoratori, ad esempio fiere del lavoro personalizzate sulla base di specifiche esigenze territoriali, settoriali, professionali o aziendali, percorsi formativi ad hoc per i disoccupati, Academy aziendali per la formazione dei dipendenti, percorsi di supporto alle imprese (soprattutto quelle di piccole dimensioni) nei processi di selezione e gestione del personale. Nel medio-lungo periodo risultano invece fondamentali la diffusione di una maggiore conoscenza dei Servizi per il lavoro e delle possibilità offerte a imprese e disoccupati. L'obiettivo del sistema regionale dei Servizi per il lavoro, che mette in sinergia i Centri per l'impiego, le agenzie per il lavoro e i centri di orientamento, è essere sempre più organizzato, efficiente e funzionale, con linee di intervento incentrate sulla persona e su un giusto equilibrio di politiche attive e passive, in grado di offrire il miglior sostegno possibile alle persone in cerca di occupazione e di supportare le aziende nei processi di reclutamento del personale".