Veneto, Donazzan: inaccettabile alunni disabili non accolti

Fdm

Venezia, 12 set. (askanews) - "In queste ore, dopo il primissimo giorno di scuola, mi giungono le voci preoccupate di famiglie di diverse province del Veneto, a cui gli istituti scolastici, in particolare quelli primari, chiedono di non mandare i propri figli in classe, ma di tenerli a casa. La cosa gravissima è che si tratta di bambini con certificazioni, quindi i più fragili, spesso con disabilità". L'assessore regionale all'Istruzione, Elena Donazzan, si fa interprete della preoccupazione e dell'allarme delle famiglie (e delle scuole) di fronte ai primi effetti della cronica carenza di insegnanti di sostegno in Veneto.

"Sto verificando con l'Ufficio scolastico regionale la portata del problema che pure avevo evidenziato già da qualche mese - prosegue Donazzan - Ma il fatto più grave, oltre all'assenza di insegnanti nell'organico di diritto, è la soluzione prospettata, ovvero di indurre le famiglie a tenere i loro figli a casa".

(segue)