Veneto, Piemonte e Lazio verso zona bianca: regole, novità

·3 minuto per la lettura

Si avvicina la zona bianca per Veneto, Piemonte e Lazio, con nuove regole e novità soprattutto per il coprifuoco che in questa fascia non è previsto. "L'Rt è a 0.64%, occupazione reparti e terapia intensiva 5% e incidenza 19.4 su 100mila abitanti. Siamo abbondantemente in zona bianca. Immagino che per noi da lunedì scatterà. Non sto celebrando la fine dell’infezione e dell’emergenza, nessuno si esalti. Se però il tunnel era lungo 100 km, ne abbiamo fatti 99" ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia.

"Siamo la prima grande regione italiana ad andare in zona bianca, è un gran bell'obiettivo raggiunto" ha sottolineato. Il governatore ha spiegato che nel fine settimana, prima di lunedì, firmerà "l'ordinanza sul passaggio in zona bianca, una sorta di vademecum, di 'istruzioni per l'uso' che recepisce la normativa nazionale, sulle cose che si possono fare: non ci saranno sorprese. E, al lunedì 7 giugno, dunque, salterà il coprifuoco", ha concluso.

Buone notizie anche per il Piemonte dove nella settimana 24-30 maggio si riduce ulteriormente l’incidenza dei nuovi casi di oltre il 30%. E’ quanto emerge dal pre report settimanale del ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità. In particolare, l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi scende da 0.70 a 0.64. La percentuale di positività dei tamponi si riduce passando da 3.2% a 2.3%. Sotto soglia, e ulteriormente ridotti, i tassi di occupazione dei letti ordinari (dal 14% al 10%) e in terapia intensiva (dal 15% al 13%). Calano, infine, i focolai attivi, i nuovi e il numero di persone non collegate a catene di trasmissione note.

"Nel Lazio incidenza e Rt sono da zona bianca" ha detto l'assessore Alessio D'Amato, nel bollettino al termine della videoconferenza della task-force regionale Covid-19 con i direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù. "Oggi nel Lazio, su oltre 7mila tamponi (-2.975) e oltre 3mila antigenici per un totale di oltre 10mila test, si registrano 196 nuovi casi positivi (-15), i decessi sono 6 (+2), i ricoverati sono 843 (+5). I guariti 1.086, le terapie intensive sono 134 (-9). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,7%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende all'1,8%. I casi a Roma città sono a quota 123" ha riferito D'Amato.

A chi si trova in zona bianca sono consentiti spostamenti senza limiti relativi agli orari o ai motivi dello spostamento, verso altre località della zona bianca; senza limiti di orario, verso tutto il territorio nazionale, se lo spostamento avviene per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute; verso località della zona gialla, senza doverne giustificare il motivo, nel rispetto delle specifiche restrizioni di orario previste per gli spostamenti in zona gialla e di quelle relative agli spostamenti verso le altre abitazioni private abitate; verso tutto il territorio nazionale, se la persona che si sposta è in possesso di una 'certificazione verde Covid-19' valida nel rispetto delle specifiche restrizioni di orario previste per gli spostamenti nella zona di destinazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli