Veneto, il 31 marzo Consiglio regionale in videoconfenza

Fdm

Venezia, 24 mar. (askanews) - "Il Consiglio regionale del Veneto si riunirà martedì 31 marzo nel pomeriggio in seduta telematica: l'assemblea legislativa è a pieno regime". L'annuncio viene dal presidente Roberto Ciambetti, al termine di una serie di riunioni in video conferenza che l'hanno visto impegnato da palazzo Ferro Fini a Venezia dapprima con la Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali, "che ha individuato gli orientamenti sul possibile svolgimento dell'attività istituzionale in modalità telematica in casi di emergenza - ha spiegato Ciambetti - con l'individuazione delle attività indifferibili da svolgere in presenza ai sensi del dpcm 11 marzo 2020 e del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, il cosiddetto cura Italia". A seguire c'è stato poi la seduta dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale del Veneto e infine la Conferenza dei capigruppo di palazzo Ferro Fini iniziata con la comunicazione sulla situazione Covid-19 del presidente Zaia collegato in diretta dal centro della protezione civile di Marghera, Conclusa l'ampia disamina su Covd-19 in Veneto, i capigruppo hanno poi accolto la proposta fatta dall'Ufficio di presidenza di svolgere la seduta plenaria in modo telematico martedì prossimo, il 31 marzo, nel pomeriggio. "Le Istituzioni funzionano - ha detto Ciambetti - e continuano la loro attività nella massima trasparenza. Domani, mercoledì si riunirà da remoto la I commissione consiliare e giovedì sarà la volta della V e la III. E' chiaro che con il lavoro in video conferenza mutano profondamente tempi e modi dl dibattito politico, ma mi sembra che la struttura e i consiglieri abbiano reagito in maniera più che positiva: il Covid-19 non infetta la democrazia"