Veneto, insegnanti magistrali esecutivi primi licenziamento

Bnz

Venezia, 15 feb. (askanews) - Sono diventati esecutivi i primi licenziamenti di insegnanti diplomati magistrali dopo i ricorsi promossi da altri docenti, con esclusione conseguente dalle graduatorie ad esaurimento Gae per effetto di una sentenza del Consiglio di Stato.

"La vicenda dei diplomati magistrali, della quale mi occupo oramai da anni, appare ad oggi drammaticamente grave per le insegnanti licenziate e assolutamente imbarazzante per i governi che si sono succeduti" ha spiegato l'assessore regionale all'Istruzione del Veneto, Elena Donazzan.

"E' stata ignorata l'esistenza degli insegnanti diplomati magistrali in forze da anni nelle nostre scuole primarie, senza risolvere la paradossale situazione di essere incardinati nel sistema scolastico, evidentemente capaci di insegnare, ma licenziati dallo Stato che non ha previsto di risolvere con una norma questa problematica".

"Ricordo chiaramente quante forze politiche si erano dette pronte a risolvere il problema, ma hanno dimenticato l'esistenza di questi insegnanti" continua l'assessore, "la Regione del Veneto purtroppo non ha poteri normativi in questo campo ed è anche per questo che auspico l'autonomia nell'ambito dell'Istruzione: un'autonomia piena, capace di rispondere anche a questa problematica legata all'organizzazione della scuola".