Veneto, Lanzarin: banche, controlli su associazioni... -2-

Fdm

Venezia, 26 ago. (askanews) - "Una cosa sono i rimborsi, previsti dalla nuova legge entrata in vigore in questi giorni e attivabile su domanda degli stessi risparmiatore - chiarisce Lanzarin - e un'altra è il contributo di solidarietà per le maggiori spese legali che la Giunta regionale del Veneto ha pensato di istituire già due anni fa per dare una mano a quanti, tra i risparmiatori 'traditi' dalle banche, si sono ritrovati in maggiori difficoltà e non avrebbero forse nemmeno i mezzi per difendersi in sede legale e presentare domanda di rimborso. Il nostro fondo viene erogato tramite le associazioni e i comitati, legalmente costituti, che forniscono assistenza legale giudiziale alle vittime delle banche. Abbiamo già liquidato i primi 500 mila euro, offrendo un contributo per le spese legali ad un migliaio di risparmiatori, previa presentazione delle fatture quietanziate per spese giudiziali. Ora sono stati reperiti, con fatica, nel bilancio della Regione ulteriore risorse Abbiamo già liquidato i primi 500 mila euro, offrendo un contributo per le spese legali ad un migliaio di risparmiatori, previa presentazione delle fatture quietanziate per spese giudiziali. Con fatica, tra il 2018 e il 2019 abbiamo reperito ulteriori risorse per altri 600 mila euro in modo di allargare il numero dei beneficiari dando continuità all'iniziativa solidaristica".

(Segue)