In Veneto primi controlli 2020 sul mare confermano eccellenza

Bnz
·1 minuto per la lettura

Venezia, 22 mag. (askanews) - "Attraverso il nostro braccio operativo Arpav, in collaborazione con la Guardia Costiera, anche in questo periodo abbiamo assicurato i controlli sulla qualit delle acque di balneazione del mare Adriatico e dei laghi veneti con campionamenti mensili, che continueremo anche durante tutta la stagione balneare". Questo afferma l'assessore all'Ambiente della Regione Veneto, Gianpaolo Bottacin, annunciando i risultati della campagna di controlli, che si svolta dall'11 al 13 maggio e ha confermato l'idoneit di tutti i 173 punti monitorati. I controlli effettuati prevedono rilievi su parametri di natura ambientale (temperatura aria, temperatura acqua, vento corrente, onde, etc.), analisi di parametri microbiologici (escherichia coli e enterococchi intestinali) e ispezioni di natura visiva (presenza di vetro, plastica, gomme, residui bituminosi, etc.). "Sulla base della classificazione effettuata alla fine della scorsa stagione balneare - spiega Bottacin - su 174 acque di balneazione controllate distribuite su Adriatico, lago di Garda e laghi per un totale di 149 km di costa adibita alla balneazione, ben 165, ovvero il 95% del totale, hanno ottenuto la classificazione di eccellente, 5 buono e 3 sufficiente. Certamente un'ottima notizia, ora che piano piano ci si appresta all'avvio della stagione balneare dopo un periodo particolarmente difficile".