Veneto, Zaia: oggi abbiamo modelli previsione piene fiumi

Fdm

Venezia, 9 gen. (askanews) - "Nel 2010 quando arrivai non ho trovato modelli previsionali efficienti come quelli di cui possiamo disporre oggi. Abbiamo fatto un grande investimento su questo fronte e questo ci dà garanzia e risposta assolutamente seria rispetto a tutti questi temi della difesa dell'ambiente". Questo il commento del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, alla presentazione del modello IMAGe, sistema di previsione delle piene dei fiumi sviluppato dall'Università di Padova per la Regione del Veneto che contribuisce al progetto con 150.000 euro l'anno a supporto del team di ricercatori impegnati in stretta collaborazione con l'area difesa del suolo della Regione del Veneto.

"Il modello previsionale è la base di ogni prevenzione - sottolinea il Governatore del Veneto - lo abbiamo dimostrato con Vaia, in occasione dell'acqua alta e delle emergenze che continuiamo ad affrontare. Un sistema di prevenzione efficiente passa attraverso modelli previsionali, volontariato, coordinamento di tutte le forze in campo e, ovviamente, le opere di difesa idrogeologica che, attraverso il piano da quasi 900 milioni di euro messo in campo dal 2013, stiamo continuando a realizzare".

"Questo è il modello Veneto - conclude Zaia - e su questo continueremo ad investire a tutela del territorio e di tutti i veneti".