Veneto, Zaia: sanità grande sfida, in arrivo 500 medici

Bnz

Venezia, 23 dic. (askanews) - Quella della sanità per il Veneto "è stata una grande sfida, mantenere la posizione non è stato facile". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia nel corso della conferenza stampa per il tradizionale scambio degli auguri con la stampa a Venezia.

"La sfida è ancora quella della sanità - ha proseguito - quella delle liste d'attesa. Tra qualche mese avremo in tasca un telefonino che ci darà i parametri biologici. Dobbiamo essere pronti alla telemedicina, alle tecnologie essere perfomanti nelle cure. La nostra è una sanità di altissima qualità ed è un grande valore irrinunciabile per la nostra comunità".

Zaia è tornato poi sull'emergenza medici: "In Veneto mancano 1.300 medici. Le ragionerie italiane hanno adottato i nostri punti. Sono in arrivo 500 medici - ha detto - che saranno operativi già da febbraio, 300 andranno nei nostri pronti soccorsi e 180 nelle geriatria e medicina generale. Parte dal Veneto questa rivoluzione, per noi prima arriva la salute dei Veneti. Presenterò venerdì tutti i dati sulla sanità privata veneta", ha concluso.