Veneto, Zaia sul picco contagi da Covid nella regione: "Arriverà il 23 gennaio"

·1 minuto per la lettura
zaia
zaia

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, parla della situazione Covid e del picco contagi nella sua regione: “Il 10 febbraio la punta dei ricoveri.”

Veneto, Zaia sul picco contagi Covid nella regione: il punto stampa

Il presidente del Veneto Luca Zaia ha parlato nel corso di un punto stampa alla sede della Protezione civile di Marghera e ha fatto il punto sulla situazione contagi nella sua regione. Zaia ha approfittato della situazione per fare un appello a tutti i cittadini.

Veneto, Zaia sul picco contagi Covid nella regione: le dichiarazioni

Ecco nel dettaglio la dichiarazione completa del presidente del Veneto: “Seguiamo diversi modelli e uno dei più affidabili ci dice che il 23 di gennaio avremo la punta dei contagi e il 10 febbraio la punta dei ricoveri quindi faccio appello ai cittadini: se e’ vero abbiamo ancora 10 giorni davanti, non prendiamo la situazione sotto gamba, e se anche pensano che non e’ un problema essere infettati almeno pensiamo ai pazienti oncologici o a chi non può curarsi a causa di questa pandemia”.

Veneto, Zaia sul picco contagi Covid nella regione: il booster

Zaia ha parlato anche della campagna vaccinale e dell’importanza della dose booster: “Ormai facciamo 50mila vaccinazioni al giorno, la booster sta funzionand , siamo a 2.167.00 dosi, funziona e lo vediamo nell’inversione pesante che sta avvenendo nelle terapie intensive. Nei primi 13 giorni di gennaio abbiamo avuto +41% delle presenze di non vaccinati nelle terapie intensive rispetto al mese precedente, e -8% invece di vaccinati.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli