Venezia, 19enne denuncia: “Mi hanno sputato addosso perché cinese”

venezia

Una studentessa di origini cinesi della Ca’ Foscari di Venezia è stata presa a sputi da due 16enni sul treno diretto per Mestre. Immediata la denuncia sui social, dove la ragazza ha trovato molta solidarietà.

Venezia, insultata solo perché cinese

Valentina Wang è una studentessa di 19 anni di origini cinesi che ogni giorno prende il treno per frequentare le lezioni all’università Ca’ Foscari di Venezia. Si trova al binario di Mestre per tornare a Badia Polesine, dove riside con la sua famiglia, quando ad un tratto si avvicinano due ragazzi di 16 anni che incominciano ad insultarla e prenderla in giro con frasi razziste sulla sua orgine orientale: “Prova a pronunciare la “r”, tanto non riesci, incapace”.

All’inizio facevo finta di niente, ma poi ho deciso di rispondere a tono“, così ha scritto sul suo profilo Facebook la ragazza che ha voluto denunciare il fatto. Su quel treno c’era anche un altro ragazzo che però ha preferito non immischiarsi. “Terminata la corsa però- continua a raccontare Valentina– i due ragazzi prima di scendere a Padova mi hanno sputato e dal finestrino insultato mostrandomi il dito medio“.

Solidarietà sui social

Sull’accaduto è intervenuto Giovanni Furlan, il fidanzato di Valentina che ha ricostruito così la vicenda: “Ha provato a parlarne con il controllore, ma questo le ha consigliato di rivolgersi alla polizia ferroviaria, tendendo a sminuire la cosa Le era già capitato di avere qualche piccolo contrasto, ma mai di una violenza simile“.

Sulla questione è intervenuto il direttore regionale di Trenitalia Veneto Tiziano Baggio che ha garantito solidarietà per la ragazza.