Venezia 78, al Lido i 'mostri' di Mainetti e Jamie Lee Curtis

·1 minuto per la lettura

Quarto film italiano a scendere nell'arena del concorso della Mostra del cinema di Venezia 78, oggi, con 'Freaks out', l'atteso ritorno di Gabriele Mainetti, a sei anni dal successo di 'Lo chiamavano Jeeg Robot'. Ambientato nella Roma occupata dai nazisti, il film racconta la vicenda di Matilde (Aurora Giovinazzo), Cencio (Pietro Castellitto), Fulvio (Claudio Santamaria) e Mario (Giancarlo Martini), che si esibiscono al circo di Israel (Giorgio Tirabassi) per poter sopravvivere. Ma quando il loro impresario scompare nel nulla, i quattro freaks dovranno unire le forze per sopravvivere nel pieno del Secondo Conflitto Mondiale.

Sempre in concorso arriva 'Kapitan Volkonogov bezhal (Captain volkonogov escaped)' di Natasha Merkulova e Aleksey Chupov che racconta la storia di un capitano del Servizio di sicurezza nazionale russo pentito.

Dagli Usa arriva invece fuori concorso 'Halloween Kills' di David Gordon Green, il sequel di 'Halloween' del 2018, con Jamie Lee Curtis che prima della proiezione riceverà il Leone d'Oro alla carriera.

Infine, tra le proiezioni speciali arriva al Lido 'Le 7 Giornate di Bergamo', esordio alla regia della conduttrice televisiva Simona Ventura con un documentario sul duro impatto della pandemia nel bergamasco e in particolare sulla costruzione in soli 7 giorni dell’ospedale alla Fiera di Bergamo, ad opera di un gruppo di Alpini coadiuvati da artigiani, imprenditori e tifosi dell'Atalanta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli