Venezia, Bernini-Causin (Fi): terminare velocemente il Mose

Pol-Afe

Roma, 20 nov. (askanews) - "Terminare velocemente il Mose, opera di ingegneria idraulica eccellente, garantirne la manutenzione, scorporare i costi di funzionamento dal Patto di Stabilità". Lo ha dichiarato Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Fi nel corso della presentazione della mozione azzurra sul Mose.

"Viviamo in un Paese fragile e bellissimo - ha aggiunto - come ci dimostrano le vicende della Basilicata e dell'Emilia che noi non dimentichiamo. Questa mozione riguarda un tema che per noi di Forza Italia resta prioritario e per questo ci auguriamo un voto congiunto dell'Aula del Senato".

"Dobbiamo interrogarci sul futuro e sulla salvaguardia di Venezia e dei suoi beni artistici - ha aggiunto il senatore veneziano di Fi Andrea Causin - perché se non vi fosse stata nei secoli un decisivo intervento antropico la città non esisterebbe. Oggi questo intervento significa in primo luogo completare il Mose e provvedere, con una nuova legge speciale, anche alla sua gestione. Per queste ragioni sarà molto importante che domani, come avvenuto alla Camera ci sia sulla nostra mozione un voto unanime del Senato".