Venezia, Brunetta: bene nomina Brugnaro a commissario

Pol-Afe

Roma, 15 nov. (askanews) - "Bisogna pensare alle persone, alle case e alle attività economiche e commerciali, perché Venezia vive di turismo. Il sindaco Luigi Brugnaro, come ho potuto constatare anche personalmente ieri quando mi sono recato nella mia città, sta facendo di tutto e di più e in maniera straordinaria. Il Governo, devo dire, ha risposto nell'immediatezza sullo stato di emergenza, stanziando i primi 20 milioni di euro, e questo è certamente un bene, come un bene è che il sindaco sia stato fatto commissario per l'emergenza, ed è un bene che l'architetto Elisabetta Spitz sia diventato il commissario unico per la realizzazione finale del Mose". Così Renato Brunetta, deputato veneziano di Forza Italia, in collegamento a 'Timeline' a SkyTg24.

"Il Mose - aggiunge - non ha colpe, perché non è entrato ancora in funzione. Il Mose è quella opera idraulica, che io considero la più grande e straordinaria mai realizzata nella storia dell'umanità, che dovrebbe presiedere alla sicurezza e alla salvaguardia della città. Perché le maree, per Venezia, sono la vita, perché vogliono dire vita dell'intero sistema lagunare. Quello che per Venezia è un problema, quindi, non sono le maree in sé, ma quelle definite 'eccezionali' (superiori all'incirca a 120 cm sul medio marino) e a questo deve provvedere il Mose, per rendere più sostenibile e sopportabile l'impatto della marea in ingresso nella città".