Venezia, con Harry Styles tiene banco il gossip della gelosia Wilde-Pugh

(Adnkronos) - Hollywood guarda a Venezia per cercare di diradare il giallo del gossip del momento che circonda i rapporti tra Olivia Wilde e Florence Pugh a causa di Harry Styles, tanto da conquistare le pagine del "New York Times" e "Variety". Ma il red carpet del Lido, che ha visto sfilare il cast del film "Don't Worry Darling", presentato Fuori Concorso alla Mostra del Cinema, non ha risolto il mistero sui presunti dissidi che sarebbero nati sul set tra la regista, ora legata alla popstar britannica, e l'attrice protagonista. Anzi, la passerella sul tappeto rosso veneziano sembra aver rafforzato l'immagine di una freddezza tra le due donne.

Il malevolo gossip ha cominciato a circolare su internet dopo la decisione della Pugh, candidata all'Oscar per "Piccole donne" (2019), di disertare la conferenza stampa veneziana, questa mattina, per la presentazione del film con la regista e gli altri protagonisti, tra cui lo stesso Styles, Chris Pine e Gemma Chan. Nessuna intervista, dunque, ufficialmente perchè la 26enne attrice inglese sarebbe stata impegnata in Ungheria sul set delle riprese di "Dune 2".

Pugh è apparsa, dunque, solo nel tardo pomeriggio sul red carpet dove ha salutato, acclamata, le migliaia di fan, che tuttavia sono stati in delirio soprattutto per il cantante ex frontman della band One Direction. Sul red carpet, il cast del film ha fatto solo foto di gruppo. Nessuno scatto di Harry in posa con Florence, e neppure baci e abbracci tra i due attori. E neppure semplici strette di mano tra la regista e il cast.

Uno stile 'freddo' che è apparso ben studiato in ogni mossa sul red carpet. La regista e gli attori sono entrati nella sala Grande del Palazzo Cinema, per assistere alla proiezione, a debita distanza l'uno dall'altro, senza pericolo di incrociare sguardi e mani. A cristallizzare questa freddezza, infine, anche la disposizione in sala del cast: con Wilde seduta agli antipodi di Pugh, con Styles nel mezzo, Pine, il 'cattivo' del film, accanto alla regista, e Chan fianco a fianco alla presunta rivale di Olivia.

(di Paolo Martini)