A Venezia delegazione Senato francese ricevuta a Palazzo Balbi

Fdm

Venezia, 17 set. (askanews) - Una delegazione del Gruppo parlamentare di amicizia Francia-Italia del Senato francese è stata ricevuta oggi a Venezia a Palazzo Balbi, sede della Regione Veneto. Su delega del governatore Luca Zaia, il vicepresidente Gianluca Forcolin ha accolto i parlamentari transalpini, guidati dal senatore Hervè Marseille, presidente del gruppo di amicizia e membro della Commissione per le leggi costituzionali, e accompagnati da Cyrille Rogeau, console generale a Milano, e altri diplomatici.

Tra i vari temi affrontati, i parlamentari francesi hanno chiesto con interesse di conoscere più approfonditamente il progetto veneto per l'Autonomia.

"La delegazione ha sollecitato di affrontare l'argomento e di conoscere le motivazioni e le azioni intraprese dal Veneto per il coronamento del progetto - sottolinea il Vicepresidente -. Hanno prestato molta attenzione soprattutto al significato di autonomia come presa di responsabilità da parte di tutte le regioni insieme, non come strumento di divisione ma di efficientamento a favore di tutti i cittadini. Hanno sottolineato come il loro interesse sia suscitato da un percorso avviato in Francia, chiamato di differenziazione, che trova basi su simili propositi".

"L'incontro è servito anche a rimarcare i rapporti tra la nostra regione e quelle del paese d'Oltralpe - conclude Forcolin -. La Francia, infatti, è il secondo mercato per le imprese venete, negli ultimi anni in questa direzione la bilancia commerciale è sempre stata positiva, ovvero abbiamo esportato più di quanto importato. Le vendite di prodotti dalla nostra regione verso il mercato d'Oltralpe raggiungono i 6,5 milioni di euro, realizzando l'aumento più elevato in termini di valore dei beni esportati nello scorso anno".