Venezia, Di Maio: Mose nato vecchio ma ormai va terminato

Bac

Roma, 14 nov. (askanews) - L'Italia e Venezia stanno "vivendo ore drammatiche" e "questo è il momento di stare vicino ai veneti, ma non possiamo far finta di non vedere che qualcuno ha delle colpe e chi ce le ha deve pagare. Non possono essere sempre i cittadini a pagare il conto degli errori politici". Lo scrive il capo politico del M5s, Luigi Di Maio in un lungo post su Facebook.

"Promuovi opere pubbliche come il Mose, nate già vecchie e infarcite di tangenti e corruzione? Questo - prosegue - è l'effetto. Un'opera fermata dalla magistratura per indagini su indagini e che ora, benché non sia la migliore soluzione possibile, va terminata al più presto per proteggere Venezia subito. Se Venezia non ha, nel 2019, nemmeno un minimo di protezione, la responsabilità è di quella classe politica che si è permessa di lucrare e speculare. Questa è la verità e la dobbiamo dire".

"Le scelte del passato ritornano, i nodi vengono al pettine prima o poi", insiste.