Venezia,Gelmini a Sala: no divisioni, Milano dia risorse migliori

Pol/Vep

Roma, 14 nov. (askanews) - "Caro Sindaco, ci sono momenti in cui il nostro Paese deve superare divisioni politiche, pure legittime, e polemiche per dare una mano. Oggi siamo tutti chiamati a soccorrere la città italiana più amata nel mondo, Venezia. Milano, accusata ingiustamente dal ministro Beppe Provenzano di non fare abbastanza per il resto del Paese, può mettere a disposizione della città lagunare le sue risorse migliori". Lo scrive Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in una lettera indirizzata al sindaco di Milano Giuseppe Sala.

"Penso allo straordinario bagaglio di competenze delle nostre Università, a partire dal Politecnico e dalla Bocconi, alle nostre prestigiose imprese della moda e del design, al mondo del volontariato sociale, che sa essere tanto generoso quanto efficiente. Venezia non è una vetrina ma il cuore pulsante della cultura italiana e, al tempo stesso, la fotografia dei nostri mali e della inconcludenza che spesso i governi hanno offerto agli italiani. Milano, con la sua operosità e la sua generosità, può fare molto per Venezia e il Sindaco ne rappresenta l'unità. Da parte nostra c'è tutto l'impegno ad assecondare e favorire ogni iniziativa che restituisca Venezia alla sua dignità e al suo splendore", conclude.