A Venezia italiani in concorso, serie di Sorrentino e la Ferragni

A Venezia italiani in concorso, serie di Sorrentino e la Ferragni

Roma (askanews) – Saranno tre i film italiani in concorso alla 76. Mostra del cinema di Venezia: “Martin Eden” di Pietro Marcello, “Il sindaco del Rione Sanità” di Mario Martone, “La mafia non è quella di una volta” di Franco Maresco, ma la “squadra tricolore” è ben più ampia. Al Lido arriveranno anche i nostri registi più “internazionali”: Stefano Sollima e Paolo Sorrentino presenteranno fuori concorso rispettivamente le prime due puntate di “Zerozerozero” e quelle di “The new Pope”, con Jude Law e John Malkovich.

Nella compagine italiana figura anche una outsider, Chiara Ferragni: l’influencer diventata star globale è protagonista del film di Elisa Amoruso “Chiara Ferragni, unposted”. C’è da scommettere che sarà lei a catalizzare l’attenzione sul red carpet.

I grandi registi italiani figurano quest’anno anche in altre sezioni del festival. Fuori concorso verranno presentati “Tutto il mio folle amore” di Gabriele Salvatores, liberamente tratto dal romanzo “Se ti Abbraccio non aver paura” di Fulvio Ervas, con Claudio Santamaria, Valeria Golino, Diego Abatantuono, e “Vivere” di Francesca Archibugi con Micaela Ramazzotti e Adriano Giannini.

Unico film italiano in concorso alle Giornate degli Autori è invece “5 è il numero perfetto”, esordio alla regia del fumettista Igort, con Toni Servillo, Valeria Golino, Carlo Buccirosso