Venezia, Mattarella: blocchi e ritardi opere non più accettabili

Rus

Arezzo, 19 nov. (askanews) - "Non dobbiamo lasciare soli i veneziani" che stanno vivendo ore di angoscia. In ogni caso, blocchi e ritardi nella realizzazione di opere per la messa in sicurezza "non sono ulteriormente accettabili". Lo sostiene il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo intervento all'assemblea dell'Anci che si è aperta oggi alla Fiera di Arezzo.

"Anche la solidarietà contribuisce alla sicurezza. Solidarietà concreta, tangibile, che sa rispondere con la condivisione ai bisogni di ogni giorno e alle emergenze", aggiunge il Capo dello Stato.