Venezia, Moretto (Iv): bene commissario, ripristinare Italia sicura

Pol/Bac

Roma, 14 nov. (askanews) - "Un commissario unico al Mose che superi la gestione commissariale attuale è una buona notizia". Lo dichiara la deputata veneziana di Italia Viva, Sara Moretto.

"Dopo il ristoro dei danni - aggiunge - ogni euro in più va messo sulle opere complementari e di cura della città, come l'innalzamento delle fondamenta e lo scavo dei rii interni. Ora - sottolinea - è indispensabile mettere in campo tutti gli sforzi e, se necessario, pensare ad una task force di progettazione per attuare velocemente la pianificazione che l'autorità competente ha fatto e farà".

"Si colga l'occasione di questa ennesima calamità - osserva - per dare concreta attenzione agli effetti dei cambiamenti climatici che qualcuno ancora nega: l'Italia e Venezia - spiega - siano protagoniste di un piano europeo di misure di prevenzione e contrasto delle fragilità ambientali. E soprattutto si ripristini urgentemente la struttura Italia Sicura, smantellata dal governo gialloverde, che invece aveva dimostrato di saper coordinare e accompagnare piani di investimento diffuso contro il dissesto idrogeologico".

"I territori fragili, pensiamo che tutto il litorale veneto è stato devastato, vanno protetti con interventi mirati. L'Italia dei ritardi, delle autorizzazioni infinite, delle mancate responsabilità deve essere superata", conclude.