Venezia: Mostra del Cinema, Leone d'Oro alla carriera a Catherine Deneuve

Tappeto rosso traboccante di abiti da sera e smoking, con relativa parata di stelle:la 79esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia si apre in grande stile.

La più antica rassegna cinematografica vede Catherine Deneuve ospite d'onore e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky collegato a sorpresa.

Nei locali del Palazzo del Cinema, la 78enne attrice francese ha ricevuto il Leone d'Oro alla carriera.

"Voglio dire che sono molto contenta ed orgogliosa di essere stata scelta quest'anno per essere qui alla Mostra - afferma l'attrice - ho una lunga storia con il festival di Venezia".

Vianney Le Caer/Invision
AP Photo - Vianney Le Caer/Invision

A seguire, protagonista è il presidente ucraino, con un discorso video di tre minuti col quale rende omaggio ai bambini uccisi nel conflitto in corso e ribadisce la richiesta di sostegno alla comunità internazionale.

Sul tappeto rosso compare anche Hillary Clinton, per conto della sua organizzazione no-profit 'Vital Voices Global Partnership', che promuove la leadership femminile.

L'ex segretaria di Stato americana è l'ospite d'onore dei Dfv Awards, evento voluto da Diane von Furstenberg presso la Scuola Grande San Giovanni Evangelista.

Il film che ha aperto la rassegna è 'Rumore bianco', 11esimo lavoro del regista statunitense Noah Baumbach, che lo definisce "una storia di cultura americana".

Tratto dall'omonimo romanzo di Don DeLillo del 1985, la pellicola è una satira pungente su una famiglia mista della classe media nell'America suburbana.

La selezione di questo film in apertura è un nuovo segno di riconoscimento per il colosso del video online Netflix, che lo ha prodotto, e che quest'anno mette in fila ben quattro film e una serie tv in laguna.

In totale, 23 lungometraggi (di cui solo otto di registe donne) sono in competizione per il Leone d'Oro, che verrà assegnato il prossimo 10 settembre.