Venezia, non funziona il radar: peschereccio colpisce briccola e affonda

webinfo@adnkronos.com

Un peschereccio ha colpito una briccola ed è affondato. L'incidente nautico è avvenuto nelle prime ore della mattinata a Venezia, in zona Ca' Roman, fortunatamente senza gravi conseguenze per l'equipaggio. 

Era già dalla sera prima, però, che la Guardia Costiera era in contatto con il peschereccio 'Riccarto T.' In tarda serata, infatti, alla Capitaneria di Porto erano arrivate alcune segnalazioni relative a un peschereccio di Chioggia che cambiava repentinamente rotta e non sembrava in grado di rientrare in porto. Contattato via radio, il comandante aveva detto di trovarsi all'imboccatura di porto di Chioggia, in realtà alla sala operativa risultava essere a Malamocco e d'intralcio alle navi dirette a Venezia. A dire del comandante, le difficoltà di navigazione erano da imputarsi a un temporaneo malfunzionamento di un radar, che poi sarebbe stato riparato dall'equipaggio. 

La guardia costiera ha quindi contattato il mezzo di vigilanza del Mose e lo ha invitato ad avvicinarsi al peschereccio, per prestare attenzione ed eventuale assistenza che, però, il comandante ha rifiutato, scegliendo di ormeggiare a Pellestrina per aspettare il sorgere del sole. La capitaneria lo ha tenuto sotto controllo, scoprendo che il comandante non aveva rispettato la promessa e si era rimesso in moto subito dopo, andando a sbattere contro una briccola e facendo affondare la barca. Immediato l'intervento della Guardia Costiera, che ha messo in salvo l'equipaggio.