Venezia, patriarca: campane suonate a distesa grido di speranza

Fdm

Venezia, 26 feb. (askanews) - "Il Patriarca chiede che oggi, Mercoledì delle Ceneri, alle 18.00, e domenica 1 marzo alle ore 12.00, vengano suonate a distesa le campane di tutta la Diocesi per ricordare anche in questo modo, pur nell'assenza delle celebrazioni liturgiche, che il nostro tempo è un tempo consacrato a Dio in grazia del battesimo che abbiamo ricevuto". Così, in una nota, il vicario generale mons. Angelo Pagan ha comunicato in queste ore ai sacerdoti e alle comunità della Diocesi di Venezia la decisione del Patriarca Francesco Moraglia di far suonare a distesa le campane nel momento dell'inizio solenne e, solitamente, comunitario del tempo di Quaresima che, per l'emergenza coronavirus, sarà stavolta vissuto secondo modalità assolutamente inedite e inusuali. Il suono a distesa delle campane vuole così essere un "grido di speranza" dell'intera comunità ecclesiale e insieme un segno pubblico, in questo momento di particolare emergenza, dell'inizio solenne e comunitario del tempo di Quaresima, che per la comunità cristiana è tempo speciale di preghiera, penitenza, purificazione e riconciliazione con Dio e con il prossimo. Un altro gesto significativo verrà poi espresso durante la S. Messa della Ceneri che il Patriarca presiederà - in forma non pubblica - questa sera (mercoledì 26 febbraio - Mercoledì delle Ceneri), alle ore 18.00, dall'altar maggiore della basilica cattedrale di S. Marco a Venezia e che sarà trasmessa in diretta dal settimanale diocesano Gente Veneta (attraverso la sua pagina Facebook) e dalle emittenti televisive Antenna 3 e Rete Veneta (rispettivamente sui canali 13 e 18 del digitale terrestre). Al termine della Messa, infatti, il Patriarca si recherà davanti alle porte aperte della cattedrale marciana e da lì impartirà la benedizione eucaristica all'intera città; sarà un gesto di vicinanza e solidarietà con tutta le comunità ecclesiale e civile ed in particolare con chi soffre per l'emergenza coronavirus e con i tanti parroci e fedeli che vivono in queste ore con dolore il fatto di non poter celebrare nelle consuete modalità comunitarie l'inizio solenne del tempo di Quaresima. Domenica 1 marzo 2020, (prima Domenica di Quaresima), il Patriarca presiederà poi - sempre in forma non pubblica e alla sola presenza della comunità del Seminario, con diretta tv e social secondo le stesse modalità odierne - alle ore 11.00, dall'altar maggiore della basilica della Madonna della Salute a Venezia; al termine ci sarà una preghiera di affidamento alla Madonna della Salute.