Venezia, Penelope Cruz nel film di Assayas: "Innamorata di Cuba"

Roma (askanews) - Bellissima, in un abito corto celeste tempestato di pietre, Penelope Cruz ha incantato tutti alla presentazione del film di Olivier Assayas "Wasp Network", spy story ispirata a una storia realmente accaduta a Cuba nei primi Anni Novanta. Nel film cinque agenti del controspionaggio cubano infiltrati nelle organizzazioni anti-castriste di Miami vengono arrestati dall'Fbi con l'accusa di spionaggio. Penelope è il cuore del film, interpreta la moglie di un pilota di linea cubano, che ha rubato un aereo ed è scappato verso gli USA.

A proposito della sua esperienza a Cuba l'attrice ha detto: "Tutto il periodo in cui siamo stati lì io continuavo a fare domande alle persone, che sono meravigliose. E' un luogo di cui ti innamori, soprattutto per la gente, che ha un grand cuore, valori e umiltà. Sono cose che mi toccano molto".

A proposito della vita sotto il regime cubano l'attrice ha detto: "Non mi sento molto libera di parlare di quello che loro sentono: è qualcosa che mi inquieta perché credo che nel 2019 in tutto il mondo le persone dovrebbero sentirsi libere di parlare".