Venezia: per visitare la città servirà una prenotazione. Ecco da quando

·2 minuto per la lettura
Venezia: per visitare la città servirà una prenotazione. Ecco da quando (Getty Images)
Venezia: per visitare la città servirà una prenotazione. Ecco da quando (Getty Images)

Dopo che quasi 400mila persone hanno affollato il centro storico di Venezia durante il ponte di Pasqua, il sindaco Luigi Brugnaro ha deciso di correre ai ripari e ha annunciato che entro l'estate scatterà un sistema di prenotazione per chi decide di visitare la città. Dal 2023 si passerà al ticket per entrare nel centro storico.

LEGGI ANCHE: Per visitare Venezia potrebbe servire la prenotazione

Il sindaco di Venezia ha fatto sapere che vorrebbe arrivare entro luglio ad attivare una piattaforma informatica che registri i nominativi di chiunque intenda accedere al centro storico, compresi i veneti. Inizialmente non sono previste sanzioni, ma sconti e incentivi per chi deciderà di prenotare. Gli sconti riguarderanno l'acquisto di biglietti per i musei, per i mezzi pubblici e altro.

LEGGI ANCHE: Turismo accessibile: il Cammino di San Vili apre ai non vedenti

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Gli aeroporti veneti fanno rete in vista di Milano-Cortina 2026

"Saremo i primi al mondo in questa difficile sperimentazione", ha spiegato il sindaco di Venezia. L'obiettivo dell'amministrazione comunale è sapere sempre, in tempo reale, quante persone gravitano contemporaneamente tra le calli e i campi del centro storico.

LEGGI ANCHE: Turismo: italiani più sostenibili, per 39% l'alloggio ideale è immerso nel verde

Il Comune ha reso noto che, senza questa soluzione, la situazione del turismo potrebbe divenire insostenibile, perché la folla che arriva a Venezia è esagerata. Anche il presidente del Veneto, Luca Zaia, è d'accordo: "Da noi i turisti sono sempre bene accetti e non sono un problema, ma su Venezia si riapre il dibattito, come ogni primavera, sulla gestione degli accessi. Si dibatte da troppo e bisogna intervenire, non possiamo incorrere in effetti negativi per la città. La visita a Venezia deve essere garantita a tutti a prescindere dalla classificazione e dal censo, ma la prenotazione deve esserci".

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Turismo, Pecoraro Scanio: "Servono investimenti e formazione"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli