Venezia, protesta ambientalista per climate change e grandi navi

Milano, 7 set. (askanews) - È durata diverse ore la protesta ambientalista di un gruppo di circa 500 giovani che, sabato 7 settembre 2019 ha occupato pacificamente il red carpet della Mostra del cinema di Venezia per chiedere un maggiore impegno nella lotta al cambiamento climatico e ribadire lo stop al transito delle grandi navi da crociera in laguna.

Gli attivisti hanno poi organizzato un corteo da Santa Maria Elisabetta fino all'Hotel Des Bains, fra massicce misure di sicurezza.

"Il nostro mondo sta affondando, sta bruciando - ha detto questo ragazzo - come possiamo vedere in Amazzonia o in Siberia. Tutti i vari problemi che stiamo affrontando nei nostri Stati e per questo siamo qua per dire: se avete la possibilità come Stati e come media di poter porre così tanta importanza su un festival del cinema che dura una settimana potete anche porre questa stessa attenzione su una crisi climatica in atto".

Gli attivisti del "Climate camp" chiedono al Governo la dichiarazione di emergenza climatica. Con loro si sono schierati anche alcuni degli artisti presenti a Venezia tra cui Mick Jagger e Donald Sutherland.