Venezia, spunta la gondola fascista. Ed è polemica web

Come si vede dalla foto la gondola ha i sedili foderati in velluto nero e due cuscini, sempre rigorosamente neri, con disegni ricamati in oro. (Credits – Facebook)

Sta rimbalzando sui social, scatenando polemiche. E’ lo scatto fatto, sembra, un mese fa da un gondoliere che ha notato un collega che aveva “addobbato” in maniera molto particolare la sua gondola a Venezia.

Come si vede dalla foto, infatti, la gondola ha i sedili foderati in velluto nero e due cuscini, sempre rigorosamente neri, con disegni ricamati in oro. I cuscini, che dovrebbero rendere comoda e piacevole la navigazione tra i canali di Venezia, rappresentano un fascio littorio e l’immagine, di profilo, di Benito Mussolini. Cui si aggiunge anche il simbolo della X° Mas. Insomma, un’apologia di fascismo neppure velata da parte dell’anonimo gondoliere e sui social sono tantissimi gli insulti rivolti all’uomo.

La fotografia – probabilmente scattata da un altro gondoliere – sarebbe stata fatta un mese fa, quando la gondola era nello stazio vicino all’hotel Bauer, a due passi da piazza san Marco. Il presidente dell’associazione dei gondolieri avrebbe intimato al proprietario dell’imbarcazione di rimuovere i simboli fascisti.

La gondola è un’imbarcazione tipica della laguna di Venezia. Per le sue caratteristiche di manovrabilità e velocità è stata, fino all’avvento dei mezzi motorizzati, l’imbarcazione veneziana più adatta al trasporto di persone in una città come Venezia, le cui vie acquee sono sempre state quelle più usate per i trasporti. La forma della gondola si è evoluta progressivamente nel corso del tempo. Le rappresentazioni pittoriche risalenti al XV-XVI secolo mostrano un’imbarcazione notevolmente differente da quella attuale. Nel quadro Miracolo della Croce caduta nel canale di San Lorenzo di Gentile Bellini, databile al 1500, le gondole appaiono più corte, più larghe e meno slanciate di quelle attuali e soprattutto prive di asimmetrie. La coperta di prua e quella di poppa, dove si posiziona il gondoliere, sono piatte e molto basse rispetto al pelo dell’acqua. I ferri, sia a prua che a poppa, sono costituiti da due brevi e sottili astine metalliche. La forcola del rematore appare piatta ed essenziale, priva di gomiti. Fu solo tra il 1600 e il 1700 che la fisionomia della gondola, utilizzata sempre più per il trasporto privato di rappresentanza, si avvicinò a quella attuale.

Potrebbe anche interessarti:

Pamela Anderson critica sull’Italia: ‘Va verso una nuova forma di fascismo’

“Non è più irriverente prendere per il culo Salvini o Di Maio. Già si prendono per il culo da soli”

Minacce di morte al principe Harry per aver sposato Meghan