Venezia, stivali e copri-scarpe status symbol più gettonati

webinfo@adnkronos.com

In tempi di acqua alta, a Venezia i veri status symbol diventano gli stivali, le galosce o, a seconda delle possibilità economiche, i più rudimentali copri-scarpa impermeabili che garantiscono l'isolamento della gamba fin quasi al ginocchio. Affari d'oro in questi giorni, fra le calli del centro storico per i venditori ambulanti che offrono ai turisti un insperato rimedio contro l'avanzare delle maree.  

Si parte da 10 euro in su per un paio di copri-scarpe e in qualche caso si arriva anche a 12-15 euro se il rivenditore è piazzato in un punto strategico per il flusso turistico. Ma la richiesta è tanta e, in previsione delle forti piogge dei prossimi giorni, sono pochi quelli che cercano di contrattare il prezzo, limitandosi a versare quanto richiesto.  

 

Decisamente più cari gli stivali di gomma che, testimonia più di un turista, sono arrivati a costare anche 50-70 euro nei momenti di massima emergenza. "Oggi non piove, ma i turisti sanno che domani ricomincia e quindi è da stamattina che vendo i copri-scarpa, li ho quasi terminati", testimonia soddisfatto Ahmed, mentre piazza l'ennesimo articolo a una coppia di turisti.