Venezuela: dubbi su condizioni oppositore Leopoldo Lopez dopo voci di un ricovero

Incertezza in Venezuela sulle condizioni dell’oppositore Leopoldo Lopez. “Questa è una prova che sono vivo, non capisco perché devo presentarla, ma voglio dire alla mia famiglia che sto bene”, afferma in un filmato dal carcere diffuso sul canale di Stato durante il programma di un deputato chavista.

La moglie di López, Lilian Tintori, precipitatasi all’ospedale militare di Caracas dopo che erano circolate voci di un ricovero del marito, esprime dubbi sul filmato e chiede di poter vedere il marito, in isolamento da un mese e privato delle visite di familiari e avvocati.

Son las 12:38 AM estoy en la cárcel militar de Ramo Verde exigiendo que nos dejen ver a Leopoldo. pic.twitter.com/rOOcyCnsxT— Lilian Tintori (@liliantintori) 4 mai 2017

La notizia del ricovero del fondatore di Voluntad Popular era stata data su Twitter anche da Marco Rubio, senatore statunitense ed ex candidato alle primarie repubblicane.

I have confirmed leopoldolopez has been taken to a military hospital in #Venezuela in very serious condition.— Marco Rubio (marcorubio) 4 mai 2017

Intanto i manifestanti anti-Maduro restano mobilitati dopo che mercoledì le proteste a Caracas sono state segnate di nuovo da violenze, che hanno causato il ferimento di circa 300 persone. Il decesso di un diciottenne fa salire a 34 il numero di morti da inizio aprile.

I manifestanti contestano il progetto di assemblea costituente, convocata ieri attraverso un decreto consegnato dal presidente al consiglio nazionale elettorale, destinato secondo l’opposizione a rinviare le elezioni e a permettere a Maduro di aggrapparsi al potere.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità