Venezuela e Uruguay: travel warning per gli Stati Uniti

Lme

Milano, 7 ago. (askanews) - Siamo abituati al fatto che siano i Paesi occidentali a emettere "travel warning" ossia segnalazioni di pericolo per i propri concittadini verso Paesi esteri, spesso in via di sviluppo, nei quali viene sconsigliato di recarsi. Ora, dopo le stragi di Dayton ed El Paso sono gli Stati Uniti a essere ritenuti una nazione pericolosa percorsa da "crimini di odio" dai ministeri degli Esteri di Uruguay e Venezuela, che hanno messo in guardia i viaggiatori sudamericani a causa di situazioni come "l'indiscriminato possesso di armi da fuoco tra la popolazione" e "l'impossibilità per le forze dell'ordine di prevenire certe situazioni".